Sprint Finale

Le deadline per esami e temi finali incombono, e le biblioteche del campus – aperte 24 ore su 24 – vedono sempre più studenti passare le notti di fronte ai loro laptop, penna in una mano e bicchierone di caffè nell’altra.

A venti giorni da LDOC, “last day of class,” c’è ancora molto da fare qui a Duke per noi student-athletes. Ad eccezione dei cestisti! Duke Basketball è stata infatti eliminata ai quarti di finale della March Madness da Michigan State. Un fallimento che qua nel campus non è stato preso nel migliore dei modi, viste le alte aspettative di vittoria che tutti riponevano nella squadra. “The Fab Five,” così era stato definito il quintetto di Duke, alludendo ad una delle più forti squadre del college basketball di sempre.

Noi di Duke Soccer, un po’ annoiati dato che la stagione riprende ufficialmente ad agosto, siamo al momento impegnati in un torneo con le migliori squadre collegiali della costa est. Siamo appena tornati dalla South Carolina, dove sabato abbiamo giocato, e vinto ai rigori, contro Clemson. Questo mini torneo di otto squadre giungerà alla conclusione sabato prossimo, quando sfideremo la University of Virginia nella finale per il terzo o quarto posto. Queste partite sono tutte occasioni per migliorare quegli automatismi di squadra che, in un sistema calcio limitato come quello del college, sono davvero difficili da sviluppare.

Anche la scuola si approccia a tirare i conti. Le deadline per esami e temi finali incombono, e le biblioteche del campus – aperte 24 ore su 24 – vedono sempre più studenti passare le notti di fronte ai loro laptop, penna in una mano e bicchierone di caffè nell’altra. Dopodiché, anche per questo semestre, è tutto. Ancora quattro mesi e sarò un Duke graduate!

Quelli che come me si laureano a dicembre (un semestre prima del previsto), possono prendere parte alla cerimonia celebrativa già questo maggio. Qui in America gli studenti si laureano tutti insieme, e la festa, il cosiddetto “Commencement,” è unica per tutti i laureandi. Indosserò gown, tam & hood, o in altre parole il vestito nero che tanto abbiamo ammirato nei film e telefilm hollywoodiani. Domenica 12 maggio sarà giornata da foto ricordo!

Poi è tempo di estate, progetti calcistici, e, possibilmente, un altro tirocinio giornalistico. Ma ora basta fantasticare. C’è da pensare a finire in bellezza!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...