Ruben Sosa e l’Uruguay!

In Uruguay incontriamo subito la leggenda del fútbol sudamericano Ruben Sosa. Novantasette ciliegie in Serie A fra Inter e Lazio e un titolo di Bundesliga sono solo alcuni dei traguardi raggiunti dal Principito.

Tra i vari sightseeing e giri turistici, decidiamo che è tempo di andare ad esportare la nostra ignoranza anche in Uruguay. Non prendiamo l’aereo per spostarci, bensì un traghetto LEGGENDA da Buenos Aires a Montevideo. Il cosiddetto Buquebus merita un 10 sia per il comfort che per la vista che offre ai suoi passeggeri. Nemmeno Borghese potrebbe ribaltare questa decisione! Giudicate voi stessi…


Un paio di ore e arriviamo nella terra del Pistolero e del Matador. Nonostante i soprannomi dei loro beniamini inneggino alla violenza, gli uruguaiani si mostrano persone molto amichevoli. Mate nella mano destra (tipico tè sudamericano), thermos di acqua calda nella sinistra, e classico “Como Estas Amigo?” – questa è l’immagine che mi rimane in mente quando penso a questa popolazione. Un po’ come quando ci immaginiamo il tipico americano con in mano lo Starbucks da mezzo litro di ‘caffè’.

In Uruguay incontriamo subito la leggenda del fútbol sudamericano Ruben Sosa. Novantasette ciliegie in Serie A fra Inter e Lazio e un titolo di Bundesliga sono solo alcuni dei traguardi raggiunti dal Principito, il quale rimane sempre un afecionado del suo club di origine, il Nacional, con cui finisce la carriera negli ultimi anni di attività.

Alegrìa
Con bomber Sosa

E noi contro la academy del Nacional ci giochiamo. D’altronde dobbiamo far credere che non siamo venuti in Sud America solo per l’asado! Questa partita la vinciamo, 3-2 per l’esattezza, mostrando una bella reazione dopo il doppio svantaggio. Detto in confidenza, spero che Sosa mi abbia visto segnare questa tripletta perché al giorno d’oggi una raccomandazione di quelle giuste, purtroppo o per fortuna, è oro.

Ancora una volta noi giochiamo bene. Lo stile del calcio uruguagio è talmente simile a quello argentino che a malapena si notano differenze nel modo di interpretare la partita. La lingua del resto è la stessa! L’unica differenza che riscontriamo rispetto all’Argentina è che noi, in Uruguay, collezioniamo solo gioie.

noi e nacional
Noi e Nacional

Il 3-2 inflitto al Nacional non è l’unica vittoria che portiamo casa. Il giorno prima (le partite sono back-to-back stile NBA), infatti, usciamo trionfanti anche dall’amichevole contro una giovane nazionale uruguaiana.

squadra uruguay
Prima del match contro la nazionale uruguaiana

La tappa a vedere gli stadi sudamericani è un must, qualcosa che devi assolutamente fare. Il leggendario Centenario lo ammiriamo solo da fuori, mentre ne l’Estadio Campeón del Siglo, la nuova casa giallo-nera del Peñarol, mettiamo piede addirittura in spogliatoio.

Stadio Penarol

Il classico giretto in downtown Montevideo è il modo perfetto per dire sayonara a questo piccolo stato del Sud America, che conta appena tre milioni di abitanti ma che tanto ha dato e sta dando al calcio internazionale.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Si concludono così dieci giorni di divertimento e partite emozionanti, durante i quali abbiamo avuto modo di confrontarci con culture molto diverse dalle nostre – sia in campo che fuori. Il nostro equipo, a questo punto felice ed esausto, vola di ritorno in North Carolina. Una breve pausa estiva libera i pensieri e crea le giuste motivazioni per tornare, ai primi di agosto, nell’afosa cittadina di Durham, dove gli allenamenti riprendono a poche settimane dal via del campionato. Il tour de force, con il calendario che come sempre prevede una ventina di partite nel giro di due mesetti, ci saprà dire se siamo più forti dello scorso anno.
Non resta che lasciare la parola al campo… A presto per gli aggiornamenti!

 

PS: Dopo la tournée sudamericana ho fatto anche tappa a Boston (MA) per un paio di settimane. Questi i migliori scatti che sono riuscito a rubare!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...