Soccer o Calcio?

Mi sembra doveroso spendere un paio di parole riguardo al calcio universitario, o meglio ‘college soccer’, come viene chiamato dagli americani.

Il tipo di calcio americano si differenzia ampiamente da quello europeo; gestione della squadra e, soprattutto, modo di giocare e vivere la partita hanno poco in comune con quello che siamo abituati a vedere nel nostro mondo sportivo.

26

Il soccer giocato a livello di College in USA è considerato il loro calcio giovanile, oltre il quale si passa al professionismo. Le squadre di MLS infatti non hanno il settore giovanile e ricercano proprio nei college quei ragazzi promettenti che possono diventare calciatori a tutti gli effetti. I college, sportivamente parlando, sono divisi in tre categorie: Division I, Division II e Division III, in ordine dalla più alla meno prestigiosa.

Data la vastità degli USA, il campionato dei college viene suddiviso in diverse conferences che a loro volta raggruppano squadre di due, al massimo tre stati. La regular season inizia a settembre e termina ad inizio novembre, e si gioca in media ogni tre giorni – un po’ come avere un match infrasettimanale ogni settimana.

La regular season prevede un solo girone, niente andata e ritorno quindi. All’interno della propria Conference 8 squadre su 12 vanno a fare i play off secondo il classico schema americano usato anche dall’NBA: prima contro ottava, seconda contro settima, terza contro sesta e quarta contro quinta. Ciò che determina la classifica è il record, ovvero il numero di vittorie-sconfitte-pareggi, mentre i playoff prevedono gara secca, quindi dentro o fuori! Chi vince va in semifinale mentre chi perde torna a casa e finisce la stagione, a meno che il record di tale squadra non rientri tra i 36 migliori di tutta la nazione. In questo caso si ha diritto a partecipare al National Tournament.

Qui le cose si fanno interessanti perché c’è la possibilità di volare da costa a costa per gli incontri e quindi girare il Paese. La squadra che ne esce vincitrice diventa campione nazionale.

15

Per quanto riguarda la struttura del gioco, personalmente mi sono trovato spiazzato da due cose: il cronometro che va all’indietro e il tempo effettivo.

La prima trova la sua spiegazione nel fatto che qua sono amanti del ‘buzzer beater’, ovvero il tiro sulla sirena tipico del basket. Caratteristico del basket e ripreso anche nel soccer è il tempo effettivo, che viene quindi fermato ad ogni interruzione – cartellino giallo, sostituzione o infortunio.

Per questo può capitare di stare sul campo due ore invece dei regolari 90 minuti… non benissimo direi! Senza considerare che per come la vediamo noi europei la cosa può diventare comica. Le perdite di tempo perdono anche di significato!

28

Vi riporto un episodio che mi è capitato durante la stagione: essendo sopra 3-0 a cinque minuti dalla fine, cerco di farmi dare il cartellino giallo per perdita di tempo su rimessa laterale (volevo scontare la squalifica per somma di ammonizioni nella partita successiva in vista dei play off). Prendo la palla in mano e sto 10 minuti a muovermi avanti e indietro sulla linea… e dammi ‘sto giallo! Niente, there is no way… il tempo è fermo! La metto allora sull’arroganza e ingaggio una discussione aperta con l’arbitro. Questo, dopo avermi minacciato, finalmente mi accontenta: yellow card.

 

Per quanto riguarda il calcio giocato… beh meglio non togliere la sorpresa a quelli di voi intenzionati ad intraprendere questa avventura. L’unico consiglio che mi sento di dare è di essere aperti dal punto di vista mentale. Riportate sul campo tutto quello che l’Italia  vi ha insegnato, e sappiamo bene ciò in cui siamo bravi! Cercate di girare il tutto a vostro vantaggio così da poter raccoglierete i frutti del vostro lavoro.

29

Quest’anno ho disputato un’ottima stagione, così come la squadra: quarti nella nostra Conference e poi, purtroppo, sbattuti fuori ai playoffs. Personalmente sono stato nominato miglior matricola dell’anno, sono stato inserito nella selezione “squadra della Conference” e nella selezione “squadra della Regione”. Un anno più che soddisfacente!

20

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...